1 1

Presentazione progetto "Facile pr la scuola" - Facile.it

FileDimensione del File
Scarica questo file (English_BalabaLab.pdf)Progetto English BalabaLab819 kB

Tutti i Progetti nascono dalla rilevazione dei bisogni, tenendo conto delle esigenze dell'utenza, contengono elementi innovativi rispetto a organizzazione, contenuti, obiettivi formativi e metodologie didattiche; producono dati, percorsi e materiali archiviabili e trasferibili; richiedono una partecipazione obbligatoria da parte degli alunni (per i progetti in orario curricolare); sono gratuiti; possono essere programmati e realizzati in rete con altre scuole.

Il Collegio dei Docenti ha deliberato, nella seduta del 4 Ottobre 2017, i seguenti criteri per l'approvazione dei Progetti dell’Istituto:

  • che siano rivolti a più classi e ad un numero elevato di alunni;
  • che siano approvati dal C.d.C. o dal C.d.I.;
  • che una classe partecipi a non più di due progetti;
  • che ogni Docente non partecipi a più di due progetti;
  • che ai progetti in orario curricolare partecipino tutti gli alunni di una classe;
  • che i progetti in orario extracurriculare abbiano un tetto massimo di 30 ore annuali, un numero minimo di alunni partecipanti e frequentanti superiore al 50% degli alunni della classe;
  • che i Docenti utilizzino un registro per la documentazione;
  • che i progetti siano posti in visione al corpo Docenti.

Per poter realizzare in modo adeguato la propria offerta formativa, l’istituto si è dato una forma organizzativa basata su commissioni. Le commissioni sono costituite da docenti di scuola primaria e secondaria e si occupano di particolari aspetti correlati al P.O.F.
Le commissioni e i gruppi di lavoro vengo costituiti sulla base della disponibilità individuale e vengono deliberati nel “Collegio unitario”.

I docenti referenti e coordinatori svolgono alcuni compiti, tra i quali elenchiamo:

  • Coordinano progettazione, realizzazione, valutazione e documentazione degli ambiti per i quali sono stati nominati
  • Convocano, entro il limite di ore che vengono annualmente assegnate in sede di contrattazione di istituto, i componenti della eventuale commissione cui sono preposti
  • Verbalizzano gli incontri e registrano le presenze.
Nelle Conclusioni del vertice di Lisbona 2000, i capi di Stato e di governo hanno riconosciuto il ruolo fondamentale di istruzione e formazione per la crescita e lo sviluppo economico. In questa ottica, hanno invitato il Consiglio “Istruzione” ad avviare una riflessione generale sugli obiettivi concreti futuri dei sistemi d’istruzione,che tenesse conto delle preoccupazioni e priorità comuni. Il Rapporto sugli obiettivi futuri e concreti dei sistemi di istruzione e di formazione è stato presentato al Consiglio europeo di Stoccolma nel marzo 2001.
Esso definisce i tre obiettivi strategici seguenti;
• aumentare la qualità e l’efficacia dei sistemi di istruzione e di formazione nell’Unione europea;
• facilitare l’accesso ai sistemi di istruzione e di formazione;
• aprire i sistemi di istruzione e formazione al mondo esterno.
Sono le competenze contenute nella Raccomandazione, approvata il 18 dicembre 2006 dal Parlamento europeo e dal Consiglio, ‘relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente’ che tutti gli studenti devono acquisire a 16 anni e ritenute necessarie per la costruzione e il pieno sviluppo della loro persona, di corrette e significative relazioni con gli altri e di una positiva interazione con la realtà naturale e sociale. La scarsa attenzione a queste competenze è una delle principali cause del disorientamento e del disagio giovanile.