Contenuto principale

Messaggio di avviso

(D.P.R. 249/1998 come modificato da D.P.R. 235/2007 - “Statuto delle studentesse e degli studenti” - scuola secondaria)

LA SCUOLA SI IMPEGNA A:

  • garantire un piano formativo basato su progetti ed iniziative volte a promuovere la valorizzazione dello studente come persona nonché la sua realizzazione umana e culturale;
  • creare un clima sereno, che aiuti il processo di formazione di ogni studente nel rispetto dei suoi ritmi e tempi di apprendimento, e in cui stimolare il dialogo e la discussione, favorendo la conoscenza e il rapporto reciproco tra studenti, l’integrazione, l’accoglienza, il rispetto di sé e dell’altro;
  • offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di offrire a ciascuno studente le medesime opportunità e favorire il successo formativo di tutti;
  • rendere possibile la piena integrazione degli studenti diversamente abili, promuovere iniziative di accoglienza e integrazione degli studenti stranieri, stimolare riflessioni e attivare percorsi volti al benessere e alla tutela della salute degli studenti;
  • garantire, nel rispetto della privacy, la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni, mantenendo un costante rapporto con le famiglie, informandole sull’andamento didattico-disciplinare degli studenti e richiamandole ad un’assunzione di responsabilità rispetto a quanto espresso nel patto educativo;
  • far rispettare le norme di comportamento, i regolamenti ed i divieti, prendere adeguati provvedimenti disciplinari in caso d’infrazioni.

LA FAMIGLIA DICHIARA DI CONOSCERE IL REGOLAMENTO E IL POF D’ISTITUTO E SI IMPEGNA A:

  • valorizzare l’istituzione scolastica, instaurando un positivo clima di dialogo, nel rispetto delle scelte educative e didattiche condivise, disponendosi ad un atteggiamento di reciproca collaborazione con i docenti;
  • rispettare l’istituzione scolastica, favorendo una assidua frequenza dei propri figli alle lezioni, partecipando attivamente agli organismi collegiali e controllando quotidianamente le comunicazioni provenienti dalla scuola;
  • far rispettare l’orario di ingresso a Scuola, limitando, come da Regolamento, le entrate posticipate e le uscite anticipate, giustificando le assenze e responsabilizzando il/la proprio/a figlio/a nella gestione del materiale scolastico;
  • intervenire rispetto ad eventuali danni provocati dal/la figlio/a a persone o cose risarcendo o recuperando il danno;
  • condividere e discutere il patto di corresponsabilità con il/la proprio/a figlio/a, assumendosi la responsabilità di quanto espresso e sottoscritto.

L’ALUNNA/O SI IMPEGNA A:

  • Rispettare le persone, l’ambiente e il Regolamento dell’Istituto;
  • Essere attento alle proposte educative dei Docenti;
  • Essere disponibile a partecipare e a collaborare.

Il patto, all’inizio dell’anno scolastico, viene firmato dal Genitore, dal Coordinatore di classe e dall’alunna/o. Quest’ultima firma vuole solo svolgere una funzione educativa e didattica nel percorso di assunzione di responsabilità che le alunne e gli alunni della scuola secondaria di primo grado intraprendono nel passaggio dalla scuola primaria alla secondaria.